PRENOTA LA TUA VISITA (+39) 06 86 08 494 oppure (+39) 331 9532883
Voi siete qui: Home Faq

Domande più frequenti sulla chirurgia:

Che cosa avviene nella prima visita con il chirurgo estetico?

La visita preliminare è molto importante poiché serve a chi si vuole sottoporsi all’intervento per esporre le proprie esigenze, i desideri e le perplessità, per apprendere come il chirurgo intende procedere e, soprattutto, ascoltare i suoi consigli. La prima visita è anche necessaria al chirurgo per capire i desideri di chi ha di fronte: per ogni intervento di medicina e chirurgia estetica è importante che il principale desiderio di chi chiede un cambiamento del proprio aspetto sia la voglia di piacersi di più.

Posso vedere risultati di altri pazienti?

Certamente è possibile. Abbiamo l'abitudine di documentare fotograficamente prima e dopo i loro interventi. Se voi lo richiedete, potremmo farvi vedere dei risultati dell'intervento che vi interessa ma a condizione che abbiamo avuto il consenso dai pazienti fotografati, altrimenti si violerebbero le leggi sulla privacy.

È meglio l'anestesia generale o l'anestesia locale?

La scelta del tipo di anestesia è in funzione del tipo di intervento, delle condizioni di ansietà del paziente e, da non sottovalutare, della migliore riuscita dell'intervento. Sarà comunque una scelta che farete guidati dal nostro anestesista, nel colloquio pre-operatorio, considerando il tipo di intervento al quale vi sottoporrete, al vostro stato di salute e alle esigenze dello staff medico.

Esiste un intervento che non lascia cicatrici?

No. Qualunque intervento chirurgico che richieda l'uso del bisturi procura necessariamente delle cicatrici. Tutte le nostre tecniche chirurgiche cercano di nascondere il più possibile i segni del bisturi (ad es. all'interno del naso o nel cuoio capelluto, oppure dietro le orecchie) ma, comunque, la cicatrice c'è sempre. È compito del chirurgo nasconderle e farle più piccole e invisibili possibile considerando che il risultato di una buona cicatrice dipende anche da alcune variabili personali come razza, sede anatomica della cicatrice, fumo, diabete, etc. Vi forniremo comunque il nostro supporto nella gestione e nel trattamento delle cicatrici.

Quanto durano le protesi mammarie e a che età è consigliabile effettuare l’intervento?

La mastoplastica additiva eccetto in casi eccezionali è un intervento che non va assolutamente effettuato prima dei diciotto anni, età che convenzionalmente identifica il compimento dello sviluppo delle ghiandole mammarie.
Le protesi mammarie oggi durano tutta la vita. Però bisogna fare le scelte giuste. Non bisogna fidarsi di chi propone interventi estetici di ingrandimento del seno a prezzi molto bassi. Vuol dire che il chirurgo ha risparmiato sulle protesi e c’è il pericolo che queste, essendo di bassa qualità, possano creare problemi. Tanto vale spendere più prima per non doverci poi rimettere le mani. Le nostre protesi sono tra le migliori in commercio, da anni in commercio, utilizzate anche dai migliori centri oncologici. A tutte le pazienti che si sottopongono ad intervento di mastoplastica additive viene lasciato una tessera e contenente la garanzia delle protesi (a vita) ed il numero seriale delle stesse.

Sono obbligato a tornare alle visite di controllo, anche a distanza di anni?

Vi seguiremo per diversi anni dopo l' intervento, sia pure ad intervalli di tempo sempre più ampi. Quasi tutti I nostri controlli sono correlate da fotografie, così da valutare insieme a voi la riuscita dell’ interveneto nel tempo. Il controllo a distanza fa parte dei nostri doveri professionali. Indipendentemente da questo, è ovviamente nel vostro interesse ottenere tutte le visite di controllo necessarie.

Domande più frequenti su trattamenti laser:

In cosa consiste un trattamento IPL?

Dopo aver fatto indossare gli occhiali protettivi al paziente, si applica del gel freddo sulla zona da trattare. Il manipolo IPL eroga impulsi luminosi che raggiungono gli inestetismi cutanei, correggendoli. Il paziente riferisce solo un leggero fastidio. La durata del trattamento varia da 10 a 30 minuti e il numero delle sedute varia da 2 a 6 a seconda del problema clinico ad intervalli di 3-4 settimane.

È richiesta una preparazione particolare prima del trattamento?

No, non occorre cambiare in alcun modo le proprie abitudini di vita, a parte eliminare l’esposizione al sole, sia prima che dopo il trattamento.

Che cosa succede subito dopo il trattamento?

Può manifestarsi un leggero arrossamento cutaneo che generalmente scompare nel giro di un’ora; è comunque possibile applicare immediatamente il trucco sulla zona trattata.

Quali zone possono essere trattate con IPL?

Praticamente qualsiasi zona. I punti più comunemente trattati sono il viso, il collo, il torace, le mani e le gambe. In base al programma di trattamento, è possibile trattare più zone nella stessa seduta.

Perché sono richieste più sedute?

L’obiettivo dell’IPL è ottenere il massimo beneficio con il minimo trauma. Spalmando il trattamento su più sedute si ottengono risultati ottimali, con un miglioramento graduale e naturale.


© 2013 Chirurgia Estetica Dalmazia Srl. All rights reserved - P.IVA 1249444104

SEGUICI SU Facebook